• 393 3357728
  • ferraravittorio@hotmail.it

Jaguar XJS

  • ANNO: 1995
  • MOTORE: pot. max. kw: 163
  • KM: 64.800
  • ALIMENTAZIONE: benzina
  • CAMBIO: automatico
  • ULTIMO TAGLIANDO: ott 2015

Jaguar XJS: una gran turismo aerodinamica

Non aveva quell’immagine sportiva della E-Type anche se era un’ottima auto gran turismo ed era più aerodinamica. Venne prodotta fino al 1996, ma si può trovare oggi nel mercato delle auto usate a ottimi prezzi.

La Jaguar XJS: un modello ad alta efficienza e una versione Targa

La Jaguar XJS fu presentata, durante gli anni ’70, in piena crisi petrolifera che restrinse il mercato delle vetture con alte cilindrate. La vettura fu anche criticata per la sua linea e per quegli speroni volanti sotto i finestrini. Fu pubblicizzata da una serie tv americana con Simon Templar e il suo modellino, prodotto dalla Corgi, si rese molto popolare tra i ragazzi. Nel 1981 la Jaguar XJS montò un motore nuovo V12 HE, con alta efficienza, per migliorare i consumi: fra le auto a trasmissione automatica, divenne la più veloce, grazie ai suoi 249 km/h. In quell’anno uscì anche una versione che montava un motore nuovo AJ6 a sei cilindri con 3,6 litri e nello stesso tempo fu presentato il modello Targa a due posti, chiamata XJ-SC. Nel 1991 la Jaguar XJS fu del tutto rivista: esteticamente i finestrini posteriori furono ingranditi ma rimasero gli speroni che caratterizzavano esteticamente la vettura.

La Jaguar XJS: un motore scattante e veloce

Il motore montato sulla Jaguar XJS era il motore V12 con 5,3 litri della stessa Jaguar. Inizialmente si poteva montare il cambio manuale oppure automatico, successivamente quello manuale fu eliminato e le vetture Jaguar ebbero solo la trasmissione automatica. Le prestazioni della Jaguar XJS si proponevano come eccellenti: raggiungeva 100 km/h in soli 6,9 secondi e la sua velocità massima era di circa 240 kmh. Tra le auto usate la Jaguar XJS ha ancora un certo mercato. La Jaguar XJS fu usata anche nelle gare, nella sua versione da competizione, la quale vinse il Trans Am, nel 1977, come campionato costruttori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi